Menu

MAM Beyond borders, in compartecipazione con Fondation Help for Life Onlus (http://www.helpforlife.it/), porta avanti un progetto sanitario presso la Saint Gabriel Clinic di Getche, occupandosi specificatamente dell’area materno-infantile.

La mortalità infantile nella maggior parte dei paesi è diminuita negli ultimi decenni, tuttavia, i tassi di mortalità neonatale e di mortalità materna sono in gran parte rimasti gli stessi.

La mortalità neonatale rappresenta circa il 40% di tutte le morti infantili. I più alti tassi nazionali di mortalità neonatale si verificano nell’Africa sub-sahariana. Il 99% delle morti neonatali si verifica in Paesi in Via di Sviluppo.
Sono circa 500.000 le mamme che muoiono per complicanze legate al parto all’anno. Alcune di queste sono imprevedibili, altre, come le infezioni potrebbero essere più facilmente controllate.

Migliorare la salute e la nutrizione delle future mamme e garantire una assistenza alla gravidanza di qualità sono punti chiave per affrontare molte cause di mortalità infantile.
Con quasi il 50% di tutte le morti neonatali che si verificano entro 24 ore dal parto, e fino al 75 % nella prima settimana post-partum, le strategie devono incentrarsi su un continuum di approccio di cura. Questo approccio include migliorare i percorsi per la gravidanza, migliorare la gestione del parto fisiologico da parte di personale qualificato, facilitare l’accesso ai servizi di emergenza ostetrica e neonatale.
La letteratura dimostra che una grande percentuale di morti neonatali possono essere evitate mediante l’attuazione di semplici interventi a basso costo durante il parto e la settimana dopo il parto, sia nella struttura sanitaria che a casa.

I volontari di MAM Beyond borders affiancano il personale locale garantendo processi di formazione e di empowerment cosicchè al termine del percorso, il progetto sanitario possa procedere autonomamente.
Fonti: http://www.unicef.org/health/index_maternalhealth.html

  TOP